Home Featured Michele Di Stefano racconta Occhio di bue
Michele Di Stefano racconta Occhio di bue

Michele Di Stefano racconta Occhio di bue

0
0

Tornano al Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche, venerdì 5 febbraio alle ore 21.15, il coreografo Michele Di Stefano/Mk e i giovani danzatori marchigiani di età compresa tra i 13 e i 15 anni con “OCCHIO DI BUE“, dopo una residenza realizzata nell’ambito di Residenze Marche Spettacolo, progetto promosso da Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo del MiBACT, Regione Marche, Consorzio Marche Spettacolo / AMAT.

Piccoli danzatori diventano grandi interpreti, al punto di debuttare alla Biennale di Venezia – sezione Danza. È successo a giugno dell’anno scorso con lo spettacolo “Occhio di bue” coreografato da Michele Di Stefano – fondatore della compagnia mk e Leone d’argento 2014 – per il progetto Vita Nova, ideato e fortemente voluto dal direttore della Biennale Danza di Venezia Virgilio Sieni, mirato a dar forma a un repertorio di danza contemporanea rivolto a giovani danzatori di età compresa tra i 10 e i 15 anni.

Dopo il debutto veneziano e un periodo di residenza al Teatro Annibal Caro – grazie a Civitanova Casa della Danza, progetto di residenza di AMAT e Teatri di Civitanova – i giovani danzatori, sette ragazzi di Civitanova e comuni limitrofi, riportano lo spettacolo in scena nella propria città nella sua fase definitiva. 

Leggi anche l’intervista a Michele Di Stefano

(0)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *