Home Featured Video intervista a Silvia Gribaudi per R.OSA

Video intervista a Silvia Gribaudi per R.OSA

60
0

Un’intervista alla coreografa Silvia Gribaudi in residenza artistica al Teatro Annibal Caro di Civitanova Marche per la realizzazione dello spettacolo R.OSA, nell’ambito del progetto Residenze Marche Spettacolo promosso dalla Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo del MiBACT con la Regione Marche, il Consorzio Marche Spettacolo e l’AMAT.

Interpretato dalla giovane performer Claudia Marsicano, straordinaria danzatrice taglia XL vincitrice del premio UBU 2017 nella categoria “nuova attrice under 35”, lo spettacolo si inserisce nel filone poetico di Silvia Gribaudi, coreografa che con ironia dissacrante porta in scena l’espressione del corpo, della donna e del ruolo sociale che esso occupa con un linguaggio “informale” nella relazionale con il pubblico. R.OSA si ispira alle immagini di Botero, al mondo anni 80 di Jane Fonda, al concetto di successo e prestazione e in cui la performer sposta lo sguardo dello spettatore verso una drammaturgia composta di 10 esercizi di virtuosismo. R.OSA è un’esperienza in cui lo spettatore è chiamato a essere protagonista volontario o involontario dell’azione artistica in scena. R.OSA fa pensare a come guardiamo e a cosa ci aspettiamo dagli altri sulla base dei nostri giudizi. Lo spettacolo mette al centro una sfida, quella di superare continuamente il proprio limite: una rivoluzione del corpo, che si ribella alla gravità e mostra la sua lievità.

La coreografa e la performer hanno abitato per diversi giorni lo spazio teatrale di Civitanova Marche (grazie a Civitanova Casa della Danza sostenuto da Comune, Azienda Teatri di Civitanova e AMAT) e la foresteria Imperatrice Eugenia.

Intervista a cura di Carlotta Tringali

(60)

LEAVE YOUR COMMENT

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *